La "West Tek" fu un'importante società di ricerca e sviluppo in ambito militare degli Stati Uniti, coinvolta in progetti di difesa strategica dal Dipartimento della Difesa, come armature atomiche e ricerca e studio del VEF (Virus ad Evoluzione Forzata).

Storia della società[modifica | modifica sorgente]

West Tek fu fondata nel 2002. Era formata da due dipartimenti: ricerca/sviluppo di armi avanzate e scienze biomediche. I suoi primi progetti includevano il cannone a barra magnetica X277. Sebbene potente, il costo di dispiegamento di un'arma del genere su scala di massa era considerato troppo dispendioso e il progetto fu accantonato nel 2044. Nel 2055, in seguito all'emergere della "Nuova Peste", la società concentrò i suoi sforzi sullo sviluppo di una cura per il contagio. Senza aver trovato una cura, questo fatto porterà la West Tek a sviluppare un Virus di immunità generale qualche decennio più tardi.

Nel 2065, West Tek aderì all'iniziativa di ricerca sull'armatura atomica. Sebbene i primi prototipi si siano rivelati inattuabili sul campo, hanno spianato la strada a innovazioni in altri campi, militari e civili. Il risultato chiave del progetto fu la creazione della prima cella di fusione portatile nel 2066. Supportato da questa scoperta, West Tek iniziò immediatamente a lavorare all'ambizioso progetto di armatura T-51. Tuttavia, l'invasione dell'Alaska da parte delle forze cinesi alcuni mesi dopo costrinse l'esercito e le compagnie partecipanti ad improvvisare e accelerare il loro programma. West Tek è stato il primo a battere i suoi concorrenti sul tempo. sviluppando il telaio per armature e la prima serie pratica di armature atomiche modello T-45d. Le prime unità di fanteria meccanizzata equipaggiate con armatura potenziata T-45d furono schierate sul fronte dell'Alaska meno di un anno dopo. Sebbene carenti nella mobilità, furono efficaci nel contrastare l'assalto cinese, grazie alla loro capacità di portare con facilità pesanti armamenti in battaglia. West Tek ha anche sviluppato armi laser portatili di livello militare, aprendo la strada a giganti industriali come Wattz Electronics.

Nel 2069, era il maggiore appaltatore della difesa per il governo degli Stati Uniti. Il suo più grande contratto fu l'armatura potenziata T-51, che riuscirà a completare solamente 7 anni più tardi

Nel 2073, West Tek fu incaricato di sviluppare un agente di immunizzazione generale contro la "Nuova Peste" e le armi biochimiche utilizzate dalla Cina. I loro sforzi di ricerca virale dal 2055 in poi hanno svolto un ruolo importante nel processo di creazione. Per lo sviluppo di virione, è stato designato il progetto Pan-Immunity Virion, formatosi il 15 Settembre. I primi esperimenti con il virione hanno portato a un'immunità efficace al danno genetico o all'interruzione della sintesi proteica, grazie alla nuova struttura quad-elica creata dal PVP nelle cellule colpite. Tuttavia, gli effetti collaterali (aumento della massa muscolare e induzione della replicazione anche in cellule normalmente non replicanti) attirarono l'attenzione della sezione militare della West Tek (capitanata dal maggiore Barnett), che ordinò immediatamente ulteriori esperimenti in quella direzione nel marzo 2075. Successive sperimentazioni, hanno confermato la funzionalità del PVP come mutageno evolutivo, ora chiamato come Virus Evolutivo Forzato.

L'ultimo tentativo di continuare la linea di sperimentazione del PVP è stata la "Greenhouse Initiative", che ha tentato di utilizzare il potenziale mutageno del PVP per creare piante e vegetazione commestibili che avrebbero potuto aumentare notevolmente la produzione di cibo e combattere le carenze che hanno portato alle rivolte alimentari nel paese. La città di Huntersville fu selezionata come sito di test, provocando uno stupefacente boom economico. Sebbene la società acquistasse i diritti di prova dagli agricoltori locali, nel dicembre 2075 il progetto terminò.

Il 6 gennaio 2076, i militari presero il controllo dei siti di ricerca della West Tek in nome della sicurezza nazionale. Tra gli altri, un distaccamento militare sotto il comando del colonnello Robert Spindel fu dispiegato nel Centro di ricerca West Tek.

West Tek fu effettivamente nazionalizzato, e lo sviluppo del VEF continuò rapidamente, con il sostegno delle aggiuntive squadre di consulenza dell'esercito. Nuove sequenze genetiche vennero aggiunte, trasformando gradualmente il virus, che, a quel punto, aveva poco in comune con l'originale Virion Pan-Immunità. Tuttavia, ciò comportò, nei soggetti testati, un aumento dell'intelligenza, della destrezza, della massa muscolare e della resistenza ai patogeni e al cancro. La "Greenhouse Initiative" fu smantellata e i ricercatori furono riassegnati ad altri progetti quando la West Tek decise di utilizzare il suo ramo appalachiano per concentrarsi sulla sperimentazione con il VEF per determinare i suoi limiti pratici, con Huntersville come "zona di ricerca", per esperimenti di esposizione VEF a basso livello e fonte dei soggetti del test.

Le divisioni Advanced Weapons and Laser Development completarono i loro progetti entro la fine dell'anno, portando l'armatura potenziata T-51 a essere messa in produzione dopo i test e l'ulteriore iterazione da parte del Corpo degli ingegneri dell'esercito a Fort Strong.

Nel gennaio 2077, il progetto VEF stava per essere completato.

Tutte le stazioni di ricerca VEF californiane situate nella base militare di Mariposa, ignorarono le raccomandazioni contro i test umani.

In Appalachia, dove erano già in corso test umani, si continuò per tutta durata del 2077.

Mentre il team Mariposa perfezionò una tensione operativa, i ricercatori appalachi si concentrarono su quegli esperimenti che avrebbero testato i limiti del virus. Oltre ai numerosi risultati che portarono a mutazioni spaventose, gli esperimenti crearono organismi geneticamente modificati stabili che sarebbero poi diventati noti con il nome di Snallygaster e Mostro di Grafton, dopo la liberazione di quest'ultimi sul suolo appalachiano da parte di Thomas Eckhart.

Alla filiale californiana è andata meno bene. Mentre la struttura appalachiana fu abbandonata e il VEF neutralizzato, il 23 Ottobre, la maggior parte del personale di West Tek in California era deceduto: ammazzato dai soldati ribelli durante la ribellione di Mariposa o periti nello sciopero nucleare nella struttura di ricerca a nord di San Diego.

Progetti di ricerca[modifica | modifica sorgente]

Divisione "Scienze biomediche"

Supervisore: Nick Davis

Responsabile del progetto VEF: Leon Von Felden

Progetto Virion Pan-Immunity / Virus Evoluzione Forzata

Nel 2055, la struttura di ricerca di West Tek iniziò a lavorare su un nuovo virus per debellare la Nuova Peste. Il computer ZAX 1.2 fu creato ed introdotto per velocizzare la sintesi del virione. Calcolava con calma i dati e giocava a scacchi con gli scienziati. Molti di loro, affermavano che ZAX barava durante le partite e che stranamente, tirava in ballo il gioco troppo spesso per un computer dalle sue notevoli capacità.

Man mano che la Cina diventava sempre più aggressiva con l'uso di armi biologiche, il governo degli Stati Uniti sentiva che era necessaria una contromisura. Il progetto Pan-Immunity Virion si formòi il 15 settembre 2073.

Dopo una serie di esperimenti, il virione pan-immunità è stato ribattezzato VEF - Virus Evolutivo Forzato nel marzo del 2075, quando si notarono un aumento di dimensioni, densità muscolare e intelligenza tra gli animali da test.

Il 3 gennaio 2076, una squadra militare sotto il comando del colonnello Robert Spindel fu inviata alla struttura di ricerca di West Tek per monitorare gli esperimenti nell'interesse della sicurezza nazionale. Il capitano Roger Maxson, futuro fondatore della Confraternita d'Acciaio, faceva parte del personale del team.

Nell'ottobre 2076, furono compiuti grandi progressi nella ricerca VEF e il governo preferì spostare il progetto in un luogo sotto la supervisione militare. Il 7 gennaio 2077, il maggiore Barnett ordinò il trasferimento di tutta la ricerca VEF alla nuova base di Mariposa, nonostante le obiezioni del gruppo di ricerca. Insieme agli scienziati, la squadra militare di Spindel fu inviata a Mariposa.

Nell'agosto 2075, anche West Tek iniziò a sperimentare il VEF nella Virginia dell'ovest. Esso fu deliberatamente aggiunto all'acqua potabile della città di Huntersville all'insaputa dei residenti, con conseguente creazione e proliferazione dei super mutanti.

Ricerca /sviluppo avanzata sulle armi

Responsabile dello sviluppo: Charles Ringhold

L'obiettivo di ricerca principale di questa divisione era la creazione dell'armatura atomica. Dopo anni di scrupolose ricerche, i primi prototipi furono creati e schierati in prima linea nella campagna per Anchorage. Anche se menomate in mobilità, rispetto alle versioni future, le tute T-45d si dimostrarono all'altezza della situazione. L'apice della ricerca fu l'armatura di fanteria atomica T-51b, sebbene in seguito fu riprogettata nell'armatura atomica dell'Enclave.

Inoltre, West Tek concentrò anche le risorse sulla ricerca di armi ad energia e, sebbene siano state altre aziende private a produrre le armi (Wattz, Winchester, Yuma Flats Energy Consortium, Glock), non è un'ipotesi inverosimile che fu West Tek a fornire le basi scientifiche necessarie per la creazione di armi ad energia.

Prodotti[modifica | modifica sorgente]

West Tek è stata determinante nella creazione di molteplici progetti che hanno ridefinito il campo di battaglia e la scienza biomedica come la conosciamo. I loro prodotti includevano:

- X277: cannone a rotaia magnetica (annullato nel 2044): un progetto di fucile Gauss, annullato dopo la perdita che avrebbe generato all'azienda dopo la messa in produzione. Le autorità pubbliche e museali che espongono i rimanenti prototipi lo designerebbero erroneamente come un fucile o un cannone a rotaia.

- Armatura atomica e armatura atomica T-45 (completata nel 2067): la prima variante pratica dell'armatura atomica, che combina un telaio universale con sistemi di combattimento che utilizzano tecnologie della generazione attuale. Sebbene inteso come soluzione "temporanea" fino allo spiegamento dell'armatura potenziata T-51, divenne il cavallo di battaglia delle forze armate statunitensi, prestando servizio con distinzione in prima linea nella guerra sino-americana per oltre dieci anni.

- Tecnologia delle armi laser.

- Armatura atomica T-51 (completata nel 2076): l'apice dello sviluppo delle armature atomiche prima della Grande Guerra. Fornisce un equilibrio di mobilità, sopravvivenza e potenza di fuoco unico nel suo genere. Il ciclo di sviluppo decennale non è stato invano, poiché la T-51 è stata in grado di spostare, in modo decisivo, le probabilità di vittoria a favore degli Stati Uniti. limitate solo da problemi di approvvigionamento all'estero.

- Pan-Immunity Virion (ribattezzato 2075) e il VEF (completato nel 2077): il mutageno più importante nella storia della zona contaminata. Fu prodotto nei laboratori della West Tek, sotto la supervisione del governo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.