FANDOM


Gametitle-FO3Gametitle-FO3 MZ

Il Vault 76 è uno dei Vault di controllo della Vault-Tec. Il Terminale Vault-Tec nella Cittadella lo descrive come Vault di controllo nella zona di DC, con un numero di abitanti imprecisato (si parla di circa 500 abitanti) e programmato per aprirsi dopo 20 anni, spingendo gli abitanti alla ripopolazione dell'esterno. È menzionato anche da Giles Wolsencroft, un ufficiale della Vault-Tec che stava ispezionando il sito di costruzione, quando è stato rapito dagli alieni (Mothership Zeta). Il Vault 76 appare ufficialmente nel titolo "Fallout 76" ed è situato nella regione forestale del'Appalachia nel 2102. Si trova nella Virginia Occidentale ed è stato designato come Vault ufficiale del Tricentenario della Vault-Tec, attraverso lo slogan "Vault-Tec Salutes America".

DescrizioneModifica

Anche se menzionato in Fallout 3 e nell'espansione Mothership Zeta, il Vault 76 non appare ufficialmente nel gioco. È possibile introdurlo tramite un tutorial guidato del GECK, disponibile sulla Wiki del SDK.

Il 30/05/2018 alle 16:00 è stato annunciato, tramite un teaser trailer, un nuovo progetto dei Bethesda Game Studios chiamato "Fallout 76", con chiari riferimenti al Vault 76.

Il Vault 76 era uno dei diciassette Vault di controllo all'interno dell'esperimento Vault. Ospitava più o meno 500 occupanti ed era originariamente programmato per aprirsi nelle terre desolate al di fuori di 20 anni dopo una guerra nucleare. Gli occupanti erano tra i migliori d'America, tra cui studenti della Vault-Tec University, membri militari e un ex capo di stato maggiore della Casa Bianca. Dopo 25 anni, nel 2102, il Vault si sarebbe aperto e gli abitanti avrebbero colonizzato l'Appalachia. Il suo sorvegliante fu incaricato di ignorare le procedure operative standard, poiché il Vault 76 era considerato un progetto speciale essenziale per ricostruire gli Stati Uniti sulla scia dell'olocausto nucleare e, in quanto tale, al benessere e al sostentamento dei suoi abitanti veniva data una priorità assoluta. La sua capacità dichiarata era di 88 abitanti. Il Vault 76 ospitava però più di 500 occupanti, originariamente programmato per aprirsi nelle terre desolate 20 anni dopo una guerra nucleare e di conseguenza fu elencato come un semplice caveau di controllo.

La costruzione del Vault 76 iniziò nel 2065 e terminò nel 2069, sotto la supervisione del funzionario Vault-Tec Giles Wolstencroft. Il Vault aveva il LightLife Geo-Thermal come suo alimentatore primario e un General Atomics Nuclear Power come alimentatore secondario. Il suo sistema di controllo del computer era Brainpower 4. Ad un certo punto durante la costruzione, Wolstencroft è stato rapito da extraterrestri mentre ispezionava il sito. Nel corso del progetto, il Vault ha ricevuto numerosi aggiornamenti, tra cui la sostituzione dell'alimentazione con una coppia di super-reattori Vault-Tec e un notevole aumento dello standard di vita. Invece degli alloggi standard e generalmente spartani, ogni abitante del Vault era arredato con un appartamento completo di tutte le caratteristiche, tra cui una camera da letto, un soggiorno e un bagno discreti, televisori a colori e una qualità di vita generale di gran lunga superiore a quella vissuta da abitanti assegnati ad altri Vault. Il Vault 76 debuttò e fu aperto al pubblico nel 2076, sette anni dopo la fine della sua costruzione, in onore del trecentenario degli Stati Uniti.

Il Vault fu sigillato con successo il 23 ottobre 2077, aiutato da speciali distaccamenti dell'esercito degli Stati Uniti che stabilirono un perimetro di sicurezza attorno al Vault e trasportarono i residenti designati nell'uso degli autobus. Il team di sicurezza di Vault-Tec ha assicurato la conformità e ha difeso i residenti quando sono entrati nel Vault, spesso incoraggiato a usare la forza letale per garantire che i residenti autorizzati entrassero nel Vault. Tutti gli altri erano considerati combattenti nemici. Tuttavia, questo fu solo l'inizio del grande progetto. Gli occupanti erano un gruppo diversificato, selezionato da ogni estrazione sociale e, a parte il personale del caveau, tutti erano altamente specializzati prima della guerra e possedevano personalità competitive. Pertanto, la Vault-Tec si aspettava che i residenti presentassero sfide uniche per mantenere l'ordine. Come ultima risorsa, al sorvegliante è stata concessa la possibilità di bloccare ogni domicilio e imprigionare il residente per qualsiasi durata ritenuta appropriata. Inoltre, al team di sicurezza sono stati forniti dispositivi meno letali per garantire la conformità. Le armi da fuoco e altre munizioni sono state stivate dopo il periodo di entrata.

Per i successivi 25 anni, Vault 76 ha continuato a funzionare. Il Supervisore trovò che l'ordine era facile da mantenere, sebbene l'impressionante pedigree dei residenti e la loro competenza portassero spesso ad attuare le summenzionate sfide uniche, il più delle volte sfidando la sua autorità. Per fornire ai residenti uno sbocco per la loro competitività, il Supervisore istituì una serie di premi per gli abitanti, in quanto le cerimonie di premiazione erano un ottimo modo per placare anche gli ego più duri (alterazioni a parte; un residente perse un dente combattendo per il "Premio per l'igiene dentale"). Il punto culminante del programma era la "Coppa del Mondo del Vault 76", anche se in questa occasione, molti abitanti rischiarono di rompere il jukebox. Naturalmente, il Sorvegliante non sarebbe mai arrivato da nessuna parte senza il servizio esemplare del suo fedele e affidabile staff senior.

Mentre l'apertura si avvicinava (il famoso "Giorno della Reclamazione"), la situazione iniziò a deteriorarsi lentamente. Nel 2100, il Vault era al di sopra della capacità, con la coltura idroponica che lottava per tenere il passo con la domanda e il razionamento di cibo obbligatorio istituito dal Soprintendente. Sei residenti dovevano essere posti sotto il "Disciplinary Lockdown" (contro i quattro alla fine dell'anno precedente). Nessuno voleva uscire al di fuori, nell'Appalachia, per combattere i supermutanti, i cannibali e i famigerati ardenti. Indipendentemente da ciò, le tensioni stavano aumentando, specialmente con alcuni residenti che erano piuttosto difficili da gestire. Un famigerato residente fu detestato dalla sicurezza così tanto che ci si poteva fidare di un solo ufficiale che non lo strangolasse.

Inoltre, il gruppo dei Ressies, come li chiamava affettuosamente il team di sicurezza, hanno iniziato a hackerare i terminali per saperne di più sulla prossima uscita e sulle note di attivazione della porta del vault. Sebbene il team di sicurezza abbia fatto uno sforzo simbolico per limitare l'accesso non autorizzato, tutti sapevano che cercare di tenere fuori dai file gli abitanti in buona fede era una causa persa.

Come risultato di queste crescenti preoccupazioni, il 2102 e il "Giorno della Reclamazione" sono stati accolti con sollievo da tutte le parti (alcuni erano così sollevati che hanno persino fatto irruzione nei negozi del vault per goderselo). Il Supervisore ha indetto una festa il giorno prima dell'avviso di attivazione delle porte, aprendo scorte di alcol limitate e le rimanenti scorte di cibo. La felicità nell'atrio mentre il Soprintendente contava fino a mezzanotte era seconda solo al momento in cui nacque il primo figlio del Vault. La festa continuò fino a notte fonda, quando il Sorvegliante spense le luci e gli aiutanti della sicurezza trascinarono nei loro letti gli abitanti. Quindi lei e il suo team esaminarono le liste di controllo finali. Stazioni di rifornimenti furono collocati lungo la via di uscita verso la porta del Vault per fornire un ultimo corso di aggiornamento per i Ressies, mentre il team di sicurezza ha svolto i suoi compiti con una velocità record.

I residenti stavano emergendo in un mondo sconosciuto, trasformato dalla guerra nucleare e da 25 anni di caos e inverno nucleare. Nessuno sapeva cosa aspettarsi, poiché le bombe misero fuori uso i sensori esterni del Vault 76, ad eccezione dei contatori Geiger. Alcuni membri del team di sicurezza erano meno preoccupati per le minacce esterne rispetto a quelle interne. Gli abitanti competitivi del Vault 76 stavano già facendo alleanze e patti prima di uscire e tutto poteva succedere senza una sorta di forza guida. Il team temeva che i Ressies potessero andare fuori dai binari, battendo il rispettabile record di 25 anni senza vittime. Sebbene alcuni abbiano sostenuto di armare i residenti prima che lasciassero il caveau, usando le scorte in eccedenza, il sorvegliante ha negato la richiesta. Ricevettero i pacchetti di sopravvivenza standard e gli fu detto di correre veloce e lontano da Vault 76 e completare la loro missione di sopravvivenza.

Non c'erano alternative. Il Vault stesso è stato progettato per cessare di funzionare ed essere reso inospitale 24 ore dopo l'apertura, una funzione intesa a costringere i residenti a impegnarsi a reclamare il mondo esterno e impedire loro di diventare dipendenti dai servizi del Vault. La circolazione dell'aria si sarebbe chiusa per ultima, dando ai residenti abbastanza tempo per lasciare il caveau, ma rendendolo pericoloso per l'abitazione. Solo gli steward robotici rimarrebbero per preservare i resti, mentre i residenti del Vault 76 si concentrarono sulla ricostruzione dell'America.

Tuttavia, il Vault 76 aveva anche un altro obiettivo: al sorvegliante del Vault fu ordinato di trovare e proteggere tre silos nucleari da solo dopo la sua apertura. Se questi siti fossero ancora dotati di capacità nucleare, avrebbe assicurato che nessuno, tranne la Vault-Tec, potesse accedere o lanciare ordigni nucleari. Qualsiasi altra autorità - governo, milizia o altro - doveva essere ignorata, per garantire che solo la stessa Vault-Tec controllasse questi silos e potesse negarne l'uso a terzi. Tuttavia, la Vault-Tec potrebbe aver saputo che il compito era impossibile da svolgere da sola, soprattutto perché avevano scelto intenzionalmente qualcuno giovane e inesperto come sorvegliante.

Il Vault 76 alla fine è stato aperto il 23 ottobre 2102, venticinque anni dopo la Grande Guerra e cinque anni dopo la data prevista, in un evento molto famoso noto come il "Giorno della Reclamazione".
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.