Fallout Wiki
Advertisement
Fallout Wiki
2 510
pagine

“Non c'è bisogno di distruggere l'Orso, basta tagliargli la gola.”

— Ulysses

Ulysses era un corriere e uno dei Frumentarii della Legione di Caesar. Nel 2281 era uno dei sei corrieri assoldati da Victor a portare il platinum chip alla Strip, ma il suo pacco venne invece lasciato al protagonista del gioco e lui misteriosamente sparì. E' l'antagonista principale nel DLC Lonesome Road.

Storia[]

Ulysses fu uno dei membri dei Twisted Hairs, una potente tribù dell'Arizona che aveva sancito un'alleanza con la Legione di Caesar nel 2247, diventando i loro ricognitori nella conquista dell'Est. Era uno degli scout più efficienti, scoprendo per primo la diga di Hoover Dam e portando quindi la Legione ad affrontare l'RNC, ma proprio l'arrivo sul fiume Colorado decretò l'ormai superfluità dell'alleanza della Legione con sua tribù, che quindi venne distrutta e i suoi membri crocifissi lungo l'I-40.

La pacificazione di Dry Wells, comandata da Vulpes Inculta fu un momento molto toccante per Ulysses, sebbene la sua dedizione a Caesar avesse impedito la sua diserzione. Grazie alla sua abilità e alla sua forte personalità, divennte rapidamente uno dei più importanti e fondamentali Frumentarii, ossia una spia della Legione, durante i suoi incarichi da Corriere. Inoltre ebbe l'ordine di non uccidere gli altri corrieri che incontrava, proprio perché molti di loro era membri della Legione. Ulysses fu il primo dei Frumentarii a vedere e raggiungere Hoover Dam e ad avere un contatto con la Repubblica della Nuova California, la prima nazione abbastanza forte da impensierire la Legione, tanto da diventare una specie di ossessione per Caesar che a tutti i costi voleva conquistare sia la diga sia tutto il vasto territorio in mano all'RNC: Ulysses capì ben presto che questa ossessione l'avrebbe ucciso, che fosse riuscito o meno a vincere la guerra che presto si sarebbe scatenata.

Ulysses continuò la sua esplorazione delle lande contaminate per Caesar. Tra il 2274 e il 2277, scoprì la piccola comunità del Divide, che era, usando le sue parole "una nazione appena nata. Un posto che avrei potuto chiamare casa". Difatti trasformò Divide nella sua seconda dimora, una seconda possibilità di vita al di fuori dalla rigida disciplina della Legione. Con suo grande disappunto però, scopri che la comunità del Divide era stata annessa all'RNC e che questo attirò l'attenzione di Caesar che inviò un piccolo esercito con il compito di tagliare i ponti e le linee di rifornimento.

Ulysses aveva pianificato un modo per salvare il Divide ma prima di poterlo attuare al Corriere fu consegnato un misterioso pacco dall'RNC, proveniente da Navarro con un sigillo del Vecchio Mondo, e mandato a consegnarlo proprio alla comunità del Divide: quel pacchetto si rivelò essere uno speciale attivatore remoto, che in pochissimo tempo, attivò tutte le testate nucleari sepolte nel Divide. Le esplosioni, i terremoti, le radiazioni trasformarono completamente il volto del Divide, rendendolo un deserto tossico, abitato da esseri consumati dalle radiazioni, gli sfregiati. L'enorme catastrofe provocata, a sua insaputa, dal Corriere, quasi uccise anche Ulysses, che venne salvato in extremis da alcuni eyebot, attivati da una copia di ED-E, probabilmente perché vedendo la bandiera disegnata sul suo spolverino pensavano che fosse un soldato del Vecchio Mondo ferito.

Ulysses diede la colpa della distruzione del Divide, la sua nuova casa "più grande dell'Orso e del Toro", al Corriere. Allo stesso tempo ebbe una grande rivelazione: una sola persona poteva cambiare il corso della storia. Nel 2277 tornò da Caesar, venendo a sapere della sua grande disfatta nella Prima Battaglia di Hoover Dam.

Caesar decise di inviarlo al Grande Lago Salato, come suo emissario, per radunare gli Zampabianca contro New Canaan, di vegliare su di loro mentre venivano addestrati e in seguito uccidere Joshua Graham e tagliare i rifornimenti dell'RNC che provenivano dallo Utah. Tuttavia, restando a contatto con gli Zampabianca e insegnando loro i valori della Legione, innescò una forte spaccatura nello spirito di Ulysses: vide la sua sempre più somiglianza con Vulpes Inculta, tanto detestato per aver tradito i suoi compagni per poter entrare nella Legione. Per gli Zampabianca divenne una specie di mentore, il "portabandiera", come lo avevano chiamato: molti di loro iniziarono ad intrecciarsi i capelli e farsi i dreadlock come lui, forse in segno di rispetto o di spregio, non riuscendo a capire il significato di quella capigliatura.

Dopo la distruzione di New Canaan, decise di ritirarsi dall'attività per la Legione, non credendo più nei suoi ideali, restando invece affascinato da quello che apprese nel Divide, quel piccolo paradiso di America prebellica, ormai distrutto. Passò del tempo al suo ranch, per poi esplorare le zone limitrofe al Mojave, scoprendo Big MT.

Nel "Grande Vuoto", venne coinvolto nel conflitto fra il Christine, del Circolo d'Acciaio e Padre Elijah. Ebbe un primo contatto cn quest'ultimo, mentre parlava al Serbatoio del pensiero: Ulysses diresse Elijah al Sierra Madre, per poi salvare Royce dall'Edificio medico Y-17 e salvandole la vita. Da lei imparò molte cose dalla Confraternita d'Acciaio, abbastanza da capire che essa non sarebbe mai riuscita a realizzare l'ideale di nuovo mondo che aveva in mente. Poi parlò con il Serbatoio del pensiero, in particolare con il Dottor Klein, dal quale apprese la storia e gli ideali dell'America prebellica. Venne poi a conoscenza che nel Divide c'erano ancora dei giganteschi silo missilistici, che "portano ancora la voce dell'America" e il dispositivo per attivarli era ancora lì. La memoria del Serbatoio del pensiero fu cancellata dal ricordo del passaggio di Ulysses, forse dal Dottor Mobius affinché restasse incontaminata e continuasse il suo lavoro di ricerca, mentre Ulysses tornò al Divide, con l'intento di utilizzare quelle armi nucleari per rimodellare il mondo, come aveva fatto il Corriere con il Divide.

Nel 2281 Ulysses fu ingaggiato da Victor per portare il platinum chip alla Strip di New Vegas. Arrivato a Primm, scoprì da Johnson Nash che fra gli altri corrieri reclutati c'era il Corriere che anni prima distrusse il Divide e che Ulysses riteneva che fosse morto. Obbedendo al vecchio ordine di Caesar, lasciò il Corriere libero di vagare nella Zona Contaminata del Mojave, certo che non sarebbe sopravvissuto. Quindi tornò al Divide, lasciando un breve messaggio radio al Corriere, "Corriere Sei -Ulysses", se eventualmente sarebbe riuscito miracolosamente a non morire prima e a raggiungerlo.

Note[]

  • Anche se Ulysses non è più un membro della Legione, considera u suoi membri "fratelli", e pronuncia "Caesar" alla latina
  • Intenzionalmente o meno, condivide molti tratti con Joshua Graham: entrambi sono seri ed eruditi, che citano spesso le frasi di eroi del passato e con una propria filosofia di vita; entrambi erano abili membri della Legione, mentori di una tribù e cercano di redimere il loro passato, cosparso di molteplici atti infami
  • A Big MT ha lasciato parecchi segni, con i colori della bandiera americana, come se volesse che qualcuno riprendesse il percorso che ha fatto lui in precedenza; similmente ha usato gli stessi colori per marcare alcune località nel Divide (rosso, per luoghi ostili, bianco per i percorsi sicuri e blu per i nascondigli)
  • Nel Divide si trovano degli olonastri, apparentemente di Christine, come regalo per averle salvato la vita
  • E' uno dei tre personaggi del gioco ad avere il valore 10 per ogni attributo S.P.E.C.I.A.L., assieme al Colonnello Royez e a Gaius Magnus
  • E' del 15% più veloce del Corriere e l'unico essere umano Fallout: New Vegas ad avere più di 1000 TP di salute
  • Ulysses ha un commento positivo su Joshua Graham, dicendo che "si è guadagnato la sua vita", mentre per il Sig. House ha un profondo disprezzo, ritenendo che "doveva essere seppellito con il Vecchio Mondo"

Galleria[]

Advertisement