FANDOM


I robocervello, anche chiamati "cerebrobot" (in linguaggio tecnico numeri di serie alfanumerici militari RB-3928) sono robot multiuso. I loro ricordi e programmi sono memorizzati all'interno di un cervello organico o parzialmente organico, contenuto in un guscio di vetro a cupola in cima al telaio. Sono considerati intuitivamente superiori alla maggior parte dei robot, poiché i cervelli umani consentono loro una gamma più ampia di risposte e funzioni. Le loro mani possono far funzionare la maggior parte degli strumenti e delle armi utilizzabili dagli umani. Essi sono presenti in quasi tutti i titoli di Fallout, dal primo all'ultimo: Fallout 76.

Storia Modifica

I robocervello furono creati prima della Grande Guerra dalla General Atomics International sia per il settore militare statunitense che per il settore civile. I registri ufficiali del governo elencano solo i cervelli di scimpanzé utilizzati nei robot, ma alcuni cervelli umani furono prelevati dai corpi dei criminali giustiziati. Molti di questi criminali erano pazzi, quindi anche i robocervello tendevano a essere instabili, nonostante la completa riprogrammazione, tramite la tecnologia CODE. Questo spiegherebbe la natura insidiosa di molti robocervello e la natura completamente diversa e amichevole di altri. Alcuni di questi ibridi umano-robocervello infatti, avrebbero anche tentato di uccidersi, apparentemente risentendosi per essere stati trasformati in cyborg. Raramente, alcuni hanno usato la tecnologia robocervello come mezzo di estensione della vita. Bert Riggs, uno dei principali sviluppatori del progetto robocervello, visse centinaia di anni dopo la guerra in questo modo.

Informazioni Modifica

Un robocervello si sposta su un telaio cingolato (utilizzando due motori a idro-processore), su un supporto fisso o flessibile. Quest'ultimo è attaccato a un busto cilindrico di grandi dimensioni, con una cupola di vetro rinforzata sulla parte superiore, che ospita l'unità centrale di elaborazione con il cervello organico sospeso all'interno. Inoltre, per usare le console, azionare le leve o inquadrare bersagli con le armi, hanno due bracci flessibili, che terminano con artigli a tre punte, ai lati del loro torso.

I robocervelli sarebbero diventati la prossima generazione di soldati robot nella guerra contro la Cina, ma i loro costi di produzione hanno reso difficile implementare la loro introduzione nell'esercito americano.

Il cervello organico di essi è sospeso nel bio med gel pressurizzato (che è la ragione principale per cui il cervello può continuare a funzionare per diversi secoli). Qualsiasi danno all'involucro o al cervello stesso può interrompere le onde cerebrali del robot e danneggiare la sua connessione neurale con il resto del corpo, influenzando le prestazioni del robot. Fornendo al cervello informazioni organiche sull'ambiente circostante, sono presenti sensori speciali chiamati Sensors '76 (perché installati nel 2076). Oltre a fornire un'alimentazione in tempo reale ad alta risoluzione dell'ambiente circostante del robot, sono anche in grado di passare alla modalità a infrarossi, nel caso in cui i sensori principali, per un motivo o per l'altro, diventino inutili per il funzionamento in aree non illuminate.

I manipolatori di alcuni modelli di robocervello sono progettati per far funzionare armi umane normali (come i fucili d'assalto), mentre altri hanno pistole laser integrate (potenza equivalente alle pistole laser AEP7), supportate da mesmetroni integrati. Inoltre, tutti i robocervello hanno un sintetizzatore vocale incorporato.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.