FANDOM


HQMetroMap

Mappa della Metro, visibile a Metro Central

La Metropolitana di Washington, D.C. (nota solo come "Metro") era il sistema di trasporto rapido prebellico, amministrato dalla District of Columbia Transit Authority. Completato da una rete a livello strada di autobus City Liner, ha fornito ai cittadini di Washington, D.C. e ai visitatori un sistema di collegamento rapido che attraversava non solo la città, ma anche località nel Maryland e in Virginia.

Sebbene il sistema sia stato abbandonato e sia caduto in disuso dopo la Grande Guerra, la qualità della sua costruzione gli ha permesso di sopravvivere per due secoli in discrete condizioni, permettendo di viaggiare tra i distretti di DC e le sue comunità vicine attraverso i tunnel abbandonati, anche se le rotte complementari non sono più disponibili.

Il sistema è un intreccio di tunnel e linee ferroviarie sotterranee, infatti queste sono un ottimo mezzo per attraversare più velocemente intere aree della città, ma ciò non toglie il fatto che questa decisione sia da non prendere alla leggera, in quanto la linea è piena di insidie

Storia Modifica

Le sue origini risalgono al XX secolo. Allora la Metro era uno dei più grandi sistemi di trasporto pubblico della nazione, con milioni di passeggeri all'anno. La vasta rete di stazioni e gallerie ferroviarie fu costantemente ingrandita e rinnovata, guidata dalla necessità sempre più forte di un mezzo di trasporto rapido e alternativo, in una città perennemente congestionata quale era la D.C. di allora.

Nel 2077, la rete della Metro era composta da tre linee principali (blu, rossa e bianca), con porzioni semi-automatizzate. I protettori sono stati ampiamente utilizzati per fornire sicurezza e per la gestione dei passeggeri in assenza del personale. Le normative in tempo di guerra hanno anche portato a un livello elevato di sicurezza tra il personale della DCTA, i cui team di sicurezza erano dotati di pistole laser come armamenti standard.

Allo scoppiare della Grande Guerra, la Metro resistette all'olocausto perlopiù intatta. Anche se alcune sezioni subirono danni e non furono più alimentate, la maggior parte della rete è rimasta alimentata e i suoi sistemi perfettamente funzionanti, fornendo riparo a coloro che si nascosero dai bombardamenti della guerra al suo interno. Poco dopo, i restanti membri della DCTA hanno tentato di ripulire la rete della Metro insieme ai sopravvissuti di agenzie governative, militari e forze dell'ordine. Tunnel e stazioni furono sigillate con delle barriere di catene, e alcune stazioni furono utilizzate come discarica per il terreno irradiato e altri rifiuti pericolosi. Tuttavia, poiché divenne chiaro che gli Stati Uniti non sarebbero tornati quelli di una volta (o, almeno, non in tempi brevi), i sopravvissuti si arresero gradualmente fino a quando non rimase più nessuno a mantenere la metropolitana. A poco a poco, le ricadute nucleari si spostarono sottoterra: le radiazioni arrivarono lentamente nei corpi dei sopravvissuti. Coloro che non cedettero alla radiazione si trasformarono in ghoul o, peggio ancora, in ghoul ferali. Infatti, l'incontro con questi ultimi è il più frequente nella metropolitana.

Col passare degli anni, la Metro si deteriorò. Senza manutenzione, i tunnel crollarono, le stazioni cedettero, e i dispositivi si spensero vista la mancanza di energia e le pessime condizioni ambientali. Tuttavia, vaste porzioni rimasero intatte, alcune ancora alimentate da centrali automatizzate che sopravvissero alla devastazione e al decadimento. Umani e mutanti rivendicarono un certo numero di stazioni, scacciando la fauna selvatica. Quasi due secoli dopo, nel 2277, la rete metropolitana di Washington, DC rimane un luogo di rifugio per predoni e abitanti della Zona contaminata della Capitale, un'autostrada per gruppi militarizzati in lotta per il controllo della regione e un tesoro di risorse per coloro che sono disposti a sfidare i suoi pericoli, tra cui supermutanti, predoni e ghoul ferali.

Composizioni della Metro Modifica

Queste carrozze furono introdotte con l'ammodernamento della metropolitana. Ogni carrozza è un'unità indipendente con un proprio abitacolo, che può essere collegato a un'altra carrozza tramite un accoppiamento. Una carrozza appositamente progettata, cioè la locomotiva, aveva un vano tecnico posizionato davanti e sopra l'abitacolo. Come minimo, poteva trainare quattro carrozze.

La maggior parte delle carrozze, tranne le locomotive, sono sopravvissute alla guerra. Le auto a motore sono state completamente distrutte o riciclate dai successivi visitatori della metropolitana. È inoltre possibile che alcune siano state sommerse durante il crollo di alcune porzioni di tunnel. L'aspetto delle locomotive è conservato negli annunci pubblicitari creati per la metropolitana (visibili durate le schermate di caricamento).

La Metro è diversa da molti sistemi di metropolitana del mondo reale. L'uso di una "locomotiva" per il rimorchio di carrozze senza motore è insolito, la maggior parte delle metropolitane del mondo reale sono state gradualmente eliminate man mano che diminuivano le dimensioni del motore (esiste ancora un esempio di tale motore utilizzato nella metropolitana di Londra). Le metropolitane reali tendono a utilizzare unità di più treni in cui due o più carrozze vengono unite in modo permanente, e quindi assemblate in composizioni più lunghe. Ogni gruppo di carrozze ha una cabina di guida ad ogni estremità, eliminando la necessità di staccare il motore alla fine della linea, girarlo e ricollegarlo alla parte anteriore del treno per il viaggio di ritorno. Inoltre, mentre una vera metropolitana trasporta i propri motori sotto ogni carrozza, di solito non è semovente e raccoglie invece elettricità attraverso una terza o quarta rotaia o pantografo e cavi aerei.

Stazioni della Metro Modifica

Le stazioni sono identificate a livello strada da segnali direzionali e obelischi con il simbolo della Metro. Le stazioni principali hanno un ingresso più grande, con quattro scale mobili che conducono all'ingresso (nella D.C. del 2277 nessuna scala mobile è funzionante) della stazione. Le stazioni più piccole hanno singole scale di cemento che conducono all'entrata sotto un tetto ricurvo di pannelli di vetro, ora rotto. Si trova infine una doppia porta serrata con una catena che porta all'ingresso all'ingresso della stazione.

In generale, le stazioni condividono una configurazione simile. Hanno una hall dove i clienti una volta acquistavano i biglietti da un impiegato della metropolitana ("agente") in una biglietteria. Servizi igienici e uffici sono situati al di fuori delle lobby. Alcune lobby hanno distributori automatici, mentre altre hanno dei display di stato che mostrano lo stato di alimentazione delle stazioni sulle tre linee principali di Washington, D.C. Non esistono display per le comunità circostanti.

I clienti percorrevano un corridoio inclinato che conduceva al mezzanino. Nel mezzanino, i clienti presentavano i loro biglietti ai tornelli (con la possibilità di presentarli ai protettori, che erano lì per garantire ordine e sicurezza). Sui mezzanini e più in basso sulle banchine, i clienti potevano riposare sulle panchine.

Sulle banchine, accessibili dalle scale mobili, i clienti aspettavano i loro treni. I cartelli identificativi delle stazioni erano appesi su entrambi i lati delle piattaforme (e sono visibili tutt'ora). Alcune stazioni sono conosciute con più di un nome. Ad esempio, una stazione è conosciuta sia come "Stazione di interscambio Anacostia" che come "Mercato orientale". Più in basso, nei tunnel della metropolitana, sono affissi dei cartelli che indicano il nome della linea.

Linee Modifica

Linee principali Modifica

Linea Descrizione N. stazioni Elenco stazioni Condizione attuale
Rossa La linea rossa è stata la prima linea ad essere completata. Questa linea serve l'area centrale di DCe la collega con le periferie nord e sud. La linea serve da Friendship nel nord a Anacostia Crossing nel sud, intersecando la Linea Bianca a Metro Central. Sulla mappa è mostrato che la linea si estende oltre le fermate dell'area attorno a DC, suggerendo collegamenti con Maryland e Virginia. I treni su questa linea sono serviti dal cantiere Meresti a nord. 6 Come la maggior parte della rete, la linea rossa non è in condizioni di servizio a causa di danni a stazioni, tunnel, binari e materiale rotabile. Tuttavia, sembra che tutte le stazioni siano alimentate, secondo i monitor di controllo.
Blu La Linea blu serve la zona ovest dell'area di DC. È noto che la linea si estende da Marigold nel sud-ovest, fino a L'Enfant Plaza a est, e quindi da nord-ovest a North Potomac. È stato dimostrato che la linea si estende oltre questi punti sulle mappe DCTA, ma non è noto il tipo di tratta oltre le stazioni. Non condivide alcuna stazione con le altre linee della Metro; sebbene la linea sembri attraversare la linea bianca vicino alla stazione FDR Island (sulla linea blu) e la stazione Foggy Bottom (sulla linea bianca) sulla mappa del sistema, le linee sono separate per pendenza, il che significa che un servizio che collega le linee non sarebbe possibile senza ulteriori costruzioni.

I treni sulla Blue Line erano serviti dal cantiere di Warrington, che fungeva anche da capolinea della linea in Virginia.

9 Come le altre linee, non è attualmente in condizioni di servizio a causa di vari danni. Tuttavia, gran parte della linea può essere attraversata a piedi, ad eccezione delle parti irradiate della linea, come vicino a L'Enfant e al cantiere di Warrington, e alcune sezioni allagate.

La maggior parte delle stazioni è ancora alimentata secondo i monitor di controllo; inoltre, alcune stazioni mantengono le loro guardie di sicurezza protettron; tuttavia, alcune stazioni sono diventate la casa di gruppi di ghoul feroci.

Bianca Questa linea si estende da Takoma, a nord-est, attraverso il centro della città (incontrando la Linea Rossa a Metro Central) fino a Platz, a ovest. Sebbene le linee bianche e blu si incrociano, i tunnel hanno diversa pendenza, impedendo qualsiasi interscambio di servizi o stazioni.

Come le altre linee, la mappa del percorso sembra estendersi nel Maryland e in Virginia.

Non è noto dove siano depositati i treni su questa linea.

8 Come la maggior parte della rete, la linea bianca non è utilizzabile a causa di danni a stazioni, tunnel, binari e materiale rotabile. Tuttavia, tutte le stazioni sembrano alimentate, secondo i monitor di controllo

Altre stazioni Modifica

Ci sono molte stazioni nella Zona contaminata della Capitale il cui collegamento con queste tre linee non è completamente comprensibile. Ciò è dovuto al danno esteso subito da tali stazioni. L'elenco include la stazione della metropolitana Fairfax e i lavori sotterranei di Bethesda. L'ingresso di alcune stazioni è completamente distrutto, rendendole inaccessibili

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.