FANDOM


Veduta di Diamond City

Diamond City è una città fortificata situata nel Commonwealth, tra le rovine di Boston. Soprannominata "Il grande gioello verde" è la città più grande del Massachusetts postbellico e una delle più grandi sulla costa orientale degli Stati Uniti postbellici. È situata all'interno dell'antico stadio di Fenway Park.

Storia Modifica

La città è stata fondata intorno al 2130, quando un gruppo di coloni si è stabilito all'interno dell'antico stadio di Fenway Park, e si è rapidamente affermata come un paradiso sicuro per gli abitanti del Commonwealth, grazie a quello che i cittadini chiamano affettuosamente "Il muro", che li protegge dai pericoli esterni. I decenni successivi hanno visto Diamond City crescere ed affermarsi rapidamente come l'insediamento più grande e prosperoso del Commonwealth. Nel 2180 la città è stata attaccata da un gruppo di supermutanti, che sono stati sconfitti grazie all'intervento dei Minutemen.

Nel 2229 è accaduto un evento divenuto noto come "Incidente della Maschera Rotta", quando un uomo di nome Carter si è stabilito in città. Nonostante in un primo tempo l'uomo fosse sembrato pacifico, un giorno, mentre stava bevendo nel centro del mercato, l'uomo ha improvvisamente iniziato a fare fuoco sulla folla, uccidendo diversi abitanti della città. Dopo essere stato a sua volta ucciso dalla sicurezza, si è rivelato essere un sintetico costruito dall'Istituto. Questo evento è la principale causa della fobia verso l'Istituto e le sue creazioni. Gli abitanti di Diamond City vivono nel costante terrore di essere uccisi e sostituiti da sintetici. Il governo della città ha più volte tentato di porre fine a queste voci, con scarso successo.

La città ha inoltre appoggiato il tentativo di formare il Governo Provvisorio del Commonwealth (GPC) inviando alcuni rappresentanti, ma questa iniziativa è poi fallita quando i rappresentanti delle varie comunità sono stati massacrati dall'Istituto.

La rapida ascesa di Diamond City ha inoltre portato all'ascesa di un'altra grande città, Goodneighbor. Quest'ultima è stata fondata nel 2240 in corrispondenza dell'antica Scollay Square da un gruppo di criminali banditi da Diamond City. In pochi anni la città ha iniziato ad attirare reietti e emarginati sociali di Diamond City e, nonostante l'alto livello di criminalità, si è rapidamente affermata come la seconda città più grande del Commonwealth.

La controversa elezione a sindaco di McDonough nel 2282 ha dato vita a un'ondata di razzismo nei confronti dei ghoul. La campagna elettorale di McDonough, infatti, si è basata soprattutto sulla promessa di bandire i ghoul dalla città. Poco dopo il suo insediamento, il neo-sindaco ha emanato un decreto con il quale ha ufficialmente espulso tutti i ghoul da Diamond City. Intere famiglie sono state scortate dalla sicurezza fuori dalle mura e i loro averi sono stati divisi tra gli abitanti rimasti. La maggior parte dei ghoul banditi si è rifugiata a Goodneighbor.

Società Modifica

In città è evidente la divisione tra le persone che vivono su quello che era il campo da baseball e quelle che vivono sugli spalti. Le prime appartengono alle classi sociali più basse e consistono prevalentemente in negozianti, artigiani, contadini e altri lavoratori, mentre le seconde appartengono a quelle più alte e sono prevalentemente proprietari di carovane, mercanti e altre ricche persone che controllano la maggior parte delle ricchezze della città. L'elezione di McDonough ha ulteriormente incrementato il divario tra classi.

Diamond City è l'unica città del Commonwealth che offre istruzione gratuita a tutti i bambini, indipendentemente dal loro status sociale e finanziario. In città è inoltre presente una cappella aperta a tutti i culti religiosi, che offre a tutti un posto tranquillo in cui pregare.

Edifici Modifica

Abitanti principali Modifica

Curiosità Modifica

  • Al primo ingresso in città dell'Unico sopravvissuto, il sindaco McDonough può essere osservato pronunciare un discorso nel quale dichiara di non essere un sintetico e loda il muro.
  • Se l'Unico sopravvissuto completa la storia principale con una determinata fazione, tutte le bandiere della città saranno sostituite da bandiere di quella fazione e alcuni suoi membri possono essere visti aggirarsi per la città.
  • All'interno del gioco, in corrispondenza di alcune festività come Natale e Halloween, il mercato cambia il proprio design con temi corrispondenti alla relativa festività. A Natale, per esempio, le luci vengono sostituite con luci natalizie e vengono posizionati degli alberi di Natale sui tetti delle case.
  • All'interno della città sono rimaste le basi che c'erano sul campo prebellico. Correndo su ognuna di esse si otterrà il trofeo/obiettivo Homerun!. Tutti i nomi delle vie, inoltre, sono riferiti alla relativa base, come per esempio Home Street.
  • Ci sono due tabelloni per le taglie all'interno della città, uno accanto al negozio di Moe Cronin e uno all'interno del Dogout Inn. Entrambi forniscono la stessa missione casuale che chiede di uccidere un predone, un ghoul o un supermutante. Ogni volta che viene completata una taglia ne appare una nuova.
  • Nei pressi dell'ingresso di Diamond City è situato un palazzo in cima al quale è presente un piccolo ristorante prebellico. Contiene diversi oggetti, tra cui un letto, una postazione per armature atomiche e una mini nuke.
  • Il cancello di Diamond City può essere chiuso raggiungendo il ristorante segreto e dirigendosi quindi a ovest fino alla parte superiore del cancello. Da qui il giocatore deve dirigersi in cima al cancello e avvicinarsi a una delle travi gialle che lo tengono aperto. Una volta chiuso il cancello si può riaprire semplicemente avvicinandosi a esso.
  • Nonostante i ghoul siano banditi da Diamond City, possono essere portati senza problemi all'interno della città compagni ghoul come Hancock o Billy Peabody. Un mercenario ghoul di nome Edward Deegan passa occasionalmente del tempo a Diamond City.
  • Occasionalmente può capitare un glitch che, dopo aver aspettato, fa apparire un assaultron in città. Nonostante non sia ostile al giocatore, attaccherà chiunque altro.
  • Nel colture nel campo cittadino non riappaiono dopo essere state raccolte.
  • Su un terminale all'interno del palazzo del Boston Bugle c'è un articolo che indica che il 23 ottobre 2077, giorno della Grande Guerra, i Boston Red Sox avrebbero dovuto disputare gara-7 delle World Series. L'articolo è ottimista sul fatto che, dopo decenni di scarsi risultati, la squadra ha buone possibilità di aggiudicarsi il titolo. Sfortunatamente, a causa della caduta delle bombe, i Red Sox non hanno mai giocato quella partita.
  • La maggior parte della struttura di Diamond City è realmente uguale a quella di Fenway Park.

Apparizioni Modifica

Diamond City appare in Fallout 4 e viene menzionata nel suo contenuto aggiuntivo Automatron e in Fallout Shelter.

Dietro le quinte Modifica

  • In cima alla tribuna stampa ci sono cinque bandiere rosse che rappresentano i titoli vinti dai Red Sox nel 1903, 1912, 1915, 1916 e 1918. Questo significa che nel mondo di Fallout la Maledizione del Bambino non è mai stata rotta e la squadra non ha mai vinto i titoli nel 2004, 2007, 2013 e 2018.
  • Sugli spalti si può notare come i numeri ritirati siano 1, 4, 6, 11, 13, 21 e 33. Nella realtà la squdra ha ritirato 1, 4 e 6.
  • Il residente di Diamond City, Moe Cronin, condivide il proprio cognome con Joe Cronin, uno dei giocatori dei quali nella realtà è stata ritirata la maglia.
  • Il tabellone soprannominato dai residenti della città "Il muro" esiste realmente nello stadio di Fenway Park ed è soprannominato "Il mostro verde".
  • Nel vero Fenway Park è presente un cartellone della Coca-Cola nella stessa posizione in cui a Diamond City è presente un cartellone in rovina della Nuka-Cola.
  • C'è inoltre un cartellone della Mass Fusion su un edificio dietro allo stadio nella stessa posizione nella quale nella realtà è presente un cartellone della Citgo.
  • Come nella realtà, c'è un singolo seggiolino rosso nelle gradinate, che rappresenta il punto nel quale Ted Williams ha colpito la palla più lontana nella storia di Fenway Park, a 153 metri dalla casa base.

Bug Modifica

  • Utilizzando il carrello elevatore in compagnia di un compagno, quest'ultimo potrebbe finire sul primo bidone della spazzatura verde all'entrata della città e rimanere bloccato lì. Camminare (senza spostamento veloce) verso il Fens a volte libera il compagno da questa situazione.
    • Su PC si può risolvere il problema utilizzando il codice "moveto.player".
  • Utilizzando il carrello elevatore scendendo dall'ufficio del sindaco e premendo il secondo bottone mentre questo è in movimento, la rampa si potrebbe aprire come se il giocatore dovesse scendere, per poi ritrarsi una volta toccato il suolo.
    • Ricaricando il gioco si può risolvere questo problema. Su PC si può anche utilizzare il codice "tcl".
  • Mettendo un qualsiasi oggetto in una qualsiasi cassetta della posta, lo farà diventare automaticamente posseduto. Rubarlo è l'unica soluzione possibile.
  • Dopo aver completato la missione Poco San, molto Valentino, due mercenari potrebbero apparire in città dopo ogni viaggio veloce. Nessuno a Diamond City, li attaccherà, obbligando il giocatore a eliminarli da solo. Non esistono soluzioni conosciute a questo bug.

Galleria fotografica Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.