Fallout Wiki
Advertisement
Fallout Wiki
2 510
pagine

54046552-1542850069.png

Il Cumulo di Cenere è una tra le sei regioni presenti in Fallout 76 e consiste nella regione più desolata dell'Appalachia.

Descrizione[]

La regione del Cumulo di Cenere è stata distrutta e depredata a causa delle enormi ricchezze che aveva a disposizione. Storicamente, la regione è stata sede di grandi industrie minerarie e lotte ancora più grandi tra i minatori sottopagati e i ricchi imprenditori minerari, che decisero ben presto di sostituire la manodopera in miniera con personale automatizzato robotico. Il Monte Blair è stato per decenni un punto focale di questi interventi minerari e proteste. Prima della Grande Guerra, esso è stato trasformato in un sito minerario di carbone su larga scala, forse il più grande degli USA prebellici, con gigantesche macchine da scavo come la trivella gigante che hanno distrutto la maggior parte della montagna entro la fine del 2070.

Tuttavia, ciò non è avvenuto senza ripercussioni. Il cosiddetto "mining" ha causato enormi danni ecologici nell'area. Ciò ha trasformato l'intera regione in una distesa di roccia, detriti, polvere, trasformandola in una discarica a cielo aperto. Nel 2077, la situazione degenrò al punto che le ceneri tossiche vennero regolarmente sprigionate nell'atmosfera e trasportate dal vento nelle città adiacenti, coprendole di cenere nociva e costringendo gli abitanti a indossare costantemente maschere antigas per svolgere la loro vita quotidiana, oppure a trasferirsi a nord.

I colpevoli di questo disastro ecologico furono i due principali imprenditori minerari: i Garrahan e gli Hornwrights. Si trattava infatti delle due principali famiglie dell'industria mineraria degli Appalachi, i quali possedevano sontuose tenute sulle montagne che si affacciano sulle miniere. Gli Hornwright però, grazie al possesso della grande trivella, furono i principali artefici del disastro ambientale in zona, inquinando l'aria fino a renderla quasi irrespirabile e quando la Clear Skies Alliance ha offerto la possibilità di installare depuratori d'aria che potevano ripulire i cieli, gli Hornwright li hanno prontamente trasformati in fucine per estrarre minerali dall'inquinamento dell'aria e aumentare dunque la loro rendita personale. Per massimizzare la loro efficienza, la società ha letteralmente dato fuoco alle miniere per riempire l'aria di fumo tossico permettere alle risorse di fuoriuscire ed essere maggiormente recuperate dal personale robotico utilizzato.

Ash Heap map.png

Inoltre, proprio gli Hornwrights furono decisivi per l'aumento del numero di radiazioni nella regione. Avventurandosi nell'area, l'abitante del Vault scoprirà attraverso l'ascolto e la lettura di diverse testimonianze, che qui vennero condotti numerosi e complessi esperimenti sotterranei. Il governo statunitense, alle strette ed in crisi economica a causa della fine delle risorse petrolifere, aveva approvato l'utilizzo dell'arma atomica per accelerare il rinvenimento di risorse nel ricco sottosuolo appalachiano. Grazie alla grande azienda Hornwrights, tale metodo si rivelò un potente e rapido strumento per l'approvvigionamento di risorse utili a fini bellici, come l'ultracite per le armature atomiche. L'abitante del Vault potrà ritrovare diverse testimonianze di esplosioni e devastazioni nella cittadina di Welch, dove un vecchio abitante sopravvissuto ci svelerà i brutali metodi utilizzati dagli Hornwrights, che costrinsero la maggior parte degli abitanti a fuggire dalla città, costantemente bersagliata da terremoti, esplosioni e arrivo di truppe militari a sorvegliare l'area.

Nel periodo post-bellico del 2103, gli incendi delle miniere continuarono a bruciare, rilasciando fumo e cenere nell'aria in continuazione. Ciò costringe residenti e viaggiatori a continuare a indossare maschere antigas per ottenere aria respirabile e fresca. La Blue Ridge Caravan Company ha stabilito un avamposto vicino al Big Bend Tunnel East, utilizzando il tunnel per attraversare la Scissione Selvaggia e giungere nell'altro insediamento nella Torbiera dei Mirtilli. Le Aquile Sanguinarie, una banda ostile di predoni che fa costante uso di droghe e psicofarmaci, si stabilirono soprattutto in questa area e riconvertirono molti vecchi accampamenti in tutta la regione in vere e proprie cittadine, spesso attaccate dai coloni di Foundation a sud.

Caratteristiche[]

Il Cumulo di cenere è una regione scura, arida e rocciosa con poca vegetazione. Lo smog denso e inquinato copre tutta l'area, provocando un cielo quasi perennemente coperto di nubi. Fumo e cenere escono dalle miniere della regione, spinti in superficie da incendi violenti e incessanti nei tunnel sottostanti. L'aria è tossica e per muoversi qui serviranno tute anti-radiazioni e maschere antigas e c'è forte rischio di contrarre malattie polmonari. L'aria contiene tracce di arsenico, cadmio, monossido di carbonio e anidride solforosa, tra le altre tossine.

Il tempo qui è principalmente coperto o nebbioso. Il tempo ha una probabilità del 40% di essere coperto, del 40% di nebbia, dell'11% di una tempesta di cenere, del 7% di pioggia e del 2% di tempesta. Le tempeste di cenere sono un tipo di tempo unico in Fallout 76, e si verificano principalmente vicino al Monte Blair. Una fitta foschia grigia ricopre l'area, riducendo notevolmente la visibilità. Questo effetto è amplificato durante il giorno e quando si guarda all'esterno dall'interno, anche se non sembra destare ulteriori pericoli. Alcune aree del Cumulo di cenere sono costantemente all'interno di tempeste di cenere, in particolare quelle intorno al Monte Blair.

Advertisement