FANDOM


Gametitle-FO3Gametitle-FO3 TPGametitle-FO3 BSGametitle-FO3 PLGametitle-FO4Gametitle-FOS
Questa pagina tratta dell'ambientazione di Fallout 4.
Per i Tredici Commonwealth americani prebellici, vedi Stati Uniti d'America.
Lo stesso Commonwealth è solo un ginepraio di violenza e disperazione devastato dalla guerra. Comunque, nell'ambiente sigillato dell'Istituto...ma...gli affari dell'Istituto non ti riguardano. La tua mente sottosviluppata non può nemmeno iniziare a capire cosa abbiamo realizzato.

Dr. Zimmer, Fallout 3

Il Commonwealth è una regione geografica che supera di molto lo stato formale del Massachusetts, nel Commonwealth del New England. Tra gli altri luoghi, il Commonwealth include anche Boston, quella che una volta era la capitale dello stato.

In seguito all'annientamento atomico, la maggior parte del Commonwealth fu ridotta in una "ginepraio di violenza e disperazione devastato dalla guerra", come del resto anche una buona parte degli Stati Uniti. È il mondo di gioco di Fallout 4.

Storia Modifica

Prima della guerra Modifica

Il Massachusetts, un tempo famoso per la sua storia, le sue industrie e la sua cultura, era una delle Tredici Colonie originali. Nei suoi primi anni, questa regione erano spesso visitata da coloni religiosi, cosa che fece aumentare negli anni dei disordini sociali mossi da motivazioni religiose: tra le varie atrocità compiute in questo periodo si ricordano i processi alle streghe di Salem nel 1692.[1] Ben presto il Massachusetts divenne un focolaio di secessionisti: i rapporti già tesi tra la corona e i coloni vennero messi ulteriormente in crisi quando essi vennero tassati senza nemmeno avere dei rappresentanti nel Parlamento Inglese. Queste tensioni sfociarono nel massacro di Boston e nel Boston Tea Party, e infine nella Guerra d'indipendenza americana portata avanti dalle Tredici Colonie nel 1775.

Le prime battaglie della guarrea si svolsero a Lexington e Concord, andando a coinvolgere sempre più colonie. Il Massachusetts divenne un campo di battaglia importantissimo per la rivoluzione e un grande centro di diffusione del pensiero politico e spirituale americano. In seguito all'indipendenza della nazione e dopo essere diventato parte degli Stati Uniti, il Massachusetts divenne una vera e propria potenza industriale fino al ventesimo secolo, a metà del quale iniziò a subire dei cambiamenti dopo la formazione dei 13 Commonwealth nel 1969.[2]

Ventunesimo secolo Modifica

Il Massachusetts subì una trasformazione radicale a livello economico, industriale e tecnologico con la nascita del Commonwealth Istitute of Technology. Situato a Cambridge, il CIT era una delle scuole di educazione superiori più illustri della nazione, che formò le menti di numerosi grandi pensatori, primo fra tutti Robert House, che dopo essersi laureato fondò la RobCo Industries e in soli cinque anni la trasformò in una delle compagnie prebelliche più redditizie del mondo.[3] Visto il grande interesse pubblico e privato che lo stava investendo, il Massachusetts si dedicò anche a migliorare le proprie infrastrutture e l'architettura cittadina: a partire dal 2040 fino al 2077,[4] il distretto finanziario si riempì di grattacieli e strutture squadrate appartenenti a quasi tutte le corporazioni più importanti sul mercato. Inoltre, venne sviluppata una sofisticata rete di monorotaie e autostrade sopraelevate.

La città ospitava alcune delle più importanti aziende e agenzie governative americane, come la Mass Fusion (il principale fornitore di energia nello stato), la Vault-Tec Corporation (che edificò alcuni Vault nella regione), la Poseidon Energy, la General Atomics International, Galaxy News Network, HalluciGen, Inc., Nuka-Cola Corporation (che aprì il parco di Nuka-World nella zona occidentale dello stato) e molte altre. Il Massachusetts continuò a prosperare grazie al commercio e al turismo fino allo scoppio della Guerra delle risorse e soprattutto della Guerra Sino-Americana nel 2066. Boston si adattò immediatamente al suo nuovo ruolo, fornendo all'esercito degli Stati Uniti tecnologie per combattere gli invasori comunisti. La Cambridge Polymer Labs sviluppò nanotecnologie in grado di potenziare ulteriormente l'arsenale americano. Il bunker Sentinel Site Prescott venne costruito nella zona sud-occidentale come deterrente contro eventuali armi nucleari.

Il decadimento dei diritti civili e della moralità, però, non risparmiò lo stato e i suoi abitanti: le corporazioni continuarono a lavorare senza regolazioni sull'ambiente o sulle condizioni dei dipendenti; per quanto riguarda le aziende a cui il governo aveva concesso delle eccezioni, esse agirono in maniere ancora più subdole senza alcun ostacolo. I livelli di inquinamento salirono a tal punto da causare mutazioni nella fauna marina.[5] Il numero di posti di blocco dell'esercito aumentarò in tutta la nazione, Massachusetts compreso. I militari sopprimevano le frequenti rivolte per il cibo con la violenza: il caso più clamoroso fu quello del massacro alla stazione di razionamento della polizia di Boston, dove il 184esimo Reggimento di Fanteria freddò diversi cittadini affamati coinvolti in una protesta senza andare incontro a nessuna punizione.[6] Criticando questa ondata di violenza, il Boston Bugle si distinse dalle altre fonti di informazione e continuò a documentare le atrocità del regime senza temere le conseguenze.[7]

Inoltre, nel Commonwealth furono portati attuati numerose costruzioni di edifici militari e progetti bellici. A un certo punto la regione venne usata come punto di sosta principale dei velivoli militari.[8] Fort Strong venne usato come sito per i test del Fat Man e dell'armatura atomica T-51B sviluppata dagli ingegneri dell'esercito. La regione venne cosparsa di avamposti militari come la Stazione satellitare USAF Olivia e il Percorso di addestramento della Guardia Nazionale. La Defense Intelligence Agency operò senza alcun ostacolo in tutto lo stato tramite la Centralina e una rete di depositi segreti sparsi per la regione, mentre il Centro di sorveglianza federale K-21B teneva sotto controllo l'obbedienza civile monitorando gli abitanti. L'esercito, in collaborazione con la General Atomics, stabilì il rifugio segreto RB-2851 sotto East Boston, in cui i carcerati venivano usati per prelevare parti del corpo da usare in robocervelli.

Con l'aumentare delle tensioni internazionali e lo scoppio della Guerra delle risorse, la presenza mililtare nel Commonwealth aumentò ancora di più, insieme al rischio di infiltrazioni cinesi e di una guerra nucleare. La Compagnia Echo del 104esimo Reggimento di Fanteria venne dispiegata all'avamposto militare South Boston e dall'1 agosto 2077 cominciò a condurre perquisizioni mandatorie di tutti i veicoli che vi passavano attraverso. Anche se le ispezioni avevano lo scopo di individuare "elementi sospetti", tutti i cittadini di origini cinesi venivano discriminati[9], nonostante la maggior parte di essi si trovasse già nei campi di internamento di Cinesi.[10] Le documentazioni finanziare di questo periodo mostrano che, per ovviare alle spese militari in costante aumento, vennero ridotti i fondi destinati alla sanità e ai servizi e mezzi pubblici.[11] Questo, insieme ai costi sempre maggiori dell'energia, all'inflazione e all'affaticamento dovuto alla guerra, portò ad un aumento delle insurrezioni civili. Per ristabilire l'ordine pubblico, il Governatore Graham istituì la legge marziale[11] e richiamò alcune truppe dalla Cina e dall'Anchorage per tenere fronteggiare i disordini interni.

La Grande Guerra Modifica

Il 23 ottobre 2077, il giorno dell'inizio della Grande Guerra, la conflagrazione nucleare che durò "soltanto" due ore gettò l'intero stato nel caos. Dopo i bombardamenti delle 9:42 in Pennsylvania e a New York, un missile nucleare colpì una zona designata a sud-ovest di Boston alle 9:47 del mattino, nello stesso momento in cui un altro missile stava colpendo la zona di Washington D.C.[12] La zona d'impatto del Commonwealth era un'area particolarmente importante dal punto di vista industriale e militare, con numerose fabbriche di armi e impianti di manifattura.[13] Inoltre, il sottomarino cinese Yangtze-31, che era riuscito a evitare i sistemi di difesa missilistici e a infiltrarsi nella baia, sparò il suo intero arsenale composto da sei testate nucleari sulla costa orientale degli Stati Uniti, per essere poi danneggiato e costretto a ritirarsi nel porto di Boston per cercare rifugio. Nonostante il successo dell'attacco cinese, la 132esima Divisione di Ingegneria stazionata a Sentinel Site Prescott, grazie ad alcune segnalazioni via rada, riuscirono comunque a rispondere al fuoco sparando alcune testate dal proprio arsenale, prima che esso venisse distrutto dai bombardamenti nemici.[14]

La maggior parte delle città furono risparmiate dai bombardamenti. Sparse all'interno di esse, i soldati dell'esercito faticarono a mantenere l'ordine e la disciplina. Boston, per esempio, non venne colpita direttamente e si mantenne relativamente intatta (come si può notare a Boston Common, all'Ufficio governativo del Massachusetts e nel Fenway Park). I militari fecero effettuarono alcuni disperati tentativi di mantenere l'ordine, indossando armature atomiche per sedare più facillmente i disordini e diffondendo trasmissioni di emergenza in cui venivano promessi cibo, acqua e rifugio a tutti i militari del Commonwealth. Con la sua organizzazione in frantumi, però, ben presto l'esercito cessò ufficialmente di esistere. È probabile che i politici più importanti siano, almeno inizialmente, sopravvissuti alle bombe, come nel caso del sindaco di Boston, rintanatosi nel suo rifugio; quando però il bunker venne preso d'assalto da una folla inferocita, il sindaco e la sua famiglia perirono.

A parte coloro che riuscirono a entrare nei Vault o nei rifugi antiaerei della regione, in pochi sopravvissero all'esplosione. A sud-ovest, la detonazione a nord-ovest di Sentinel Site della bomba sopraccitata creò il Mare Splendente, un vero e proprio inferno radioattivo creato, oltre che dall'esplosione, dalla fuoriuscita di carburante dai reattori nucleari. L'inasprimento dei controlli militari non fecero altro che alimentare il caos e portare all'eventuale caduta di qualsiasi parvenza di ordine.[15]

Alla fine, le provviste in esaurimento, l'interruzione delle linee di comunicazione e la mancanza di una chiara struttura di leadership fecero sì che nessuna forma di governo organizzata riuscisse a riprendere il controllo del Commonwealth.

Dopo la guerra Modifica

Fuori dal Vault 111

Con la caduta delle bombe, il CIT subì un duro colpo; nonostante la scuola fosse ancora intatta, lo staff ebbe non pochi problemi a sopravvivere alla conflagrazione. Gli scienziati si rifugiarono sottoterra, creandosi lentamente un habitat sicuro. L'Istituto nacque formalmente nel 2110, quando i figli dei sopravissuti iniziarono a scavare nel terreno e a costruire habitat e laboratori sofisticati, iniziando un processo continuo di espansione delle infrastrutture e delle strutture dell'Istituto. Isolati dal mondo esterno, gli scienziati continuarono il loro lavoro, ignorando il caos e la violenza del mondo in superficie. Mentre lavoravano ai sintetici, gli scienziati dell'Istituto cercarono di collaborare con gli abitanti del Commonwealth usando sintetici di prima generazione, ma la sfiducia reciproca mise ben presto fine ai contatti tra i due gruppi e fece tornare gli scienziati al loro isolamento.[16] L'elemento chiave per il futuro del Commonwealth fu fondato nelle rovine dello stadio Fenway Park intorno al 2135, quando venne edificata Diamond City. Questo insediamento trasse grandi vantaggi dalla sua posizione centrale e dalla protezione naturale offerta dalla struttura dello stadio di baseball, arrivando gradualmente a guadagnarsi l'epiteto di "Verde gioiello del Commonwealth" e a diventare parte integrante della storia della regione e delle sue numerose fazioni. Diamond City divenne anche teatro di molte delle tragedie della zona, come quando il Governo Provvisorio del Commonwealth, il primo e unico tentativo di unificare il Commonwealth sotto un unico governo, venne distrutto da un sintetico dell'Istituto. Non si sa con esattezza se si sia trattato di sabotaggio o di un'azione portata avanti da un infiltrato di un'altra fazione all'interno dell'Istituto, ma il fallimento del GPC condannò qualsiasi tentativo futuro di instaurare un governo, e portò all'isolamento completo dell'Istituto dopo che i suoi scienziati ebbero creato un trasmettitore molecolare funzionante negli ultimi anni del ventiduesimo secolo.[16]

Per un certo periodo di tempo, i Minutemen sembrarono essere effettivamente riusciti a creare un esercito organizzato in grado di proteggere il Commonwealth, diventando una fazione estremamente popolare dopo aver difeso Diamond City da un attacco di supermutanti (i primi esperimenti dell'Istituto rilasciati nella zona contaminata per ulteriori sperimentazioni) nel 2180. La loro espansione, però, si interruppe drasticamente nella metà del 23esimo secolo, quando una regina dei mirelurk conquistò il Castello (il quartier generale dei Minutemen) e vi nidificò. La perdita del loro insediamento principale, della loro radio e del loro generale mise in crisi l'intera fazione. Senza supporto dell'artiglieria e risorse, i Minutemen vennero quasi completamente eliminati.[17] Quando, nello stesso anno, i criminali esiliati da Diamond City fondarono la cittadina di Goodneighbor, il Commonwealth subì un cambiamento radicale, diventando lentamente sempre più simile allo scenario di violenza e disperazione descritto dal Dr. Zimmer. L'incidente Maschera Rotta del 2229 e la scoperta dell'esistenza dei sintetici di terza generazione portò la popolazione del Commonwealth a vedere l'Istituto come una sorta di "uomo nero" e contribuì al sentimento di sfiducia e paranoia reciproca che ancora oggi mantiene le comunità della regione separate.

Da allora la situazione è rimasta bene o male sempre la stessa. L'Istituto ha continuato le sue sperimentazioni sulla superficie, usandola come fonte di risorse per la propria espansione. I Gunner e i predoni, troppo numerosi per essere sterminati ma troppo disorganizzati per conquistare il Commonwealth, hanno continuato ad assalire gli abitanti della zona contaminata, e i Minutemen sono ormai scomparsi. Il gruppo dei Railroad ha condotto e conduce tutt'ora una guerriglia contro l'Istituto, nel tentativo disperato di rintracciare il proprio nemico prima degli altri. Tuttavia i terreni fertili della regione, la sua eredità tecnologica e la grande presenza di materiali recuperabili rendono la regione una fonte cruciale di risorse e commercio. Anche Tobar una volta l'ha inclusa nella sua rotta commerciale e come lui numerose carovane provenienti da nord, sud ed ovest, contribuendo allo sviluppo di Bunker Hill e soprattutto Diamond City.

Il più grande cambiamento nel Commonwealth, però, avviene nel 2287, quando, con l'arrivo della Confraternita d'Acciaio (decisa a intervenire sulle atrocità commesse dall'Istituto), ha inizio la Guerra del Commonwealth.

Regioni Modifica

Lexington e Commonwealth nord-occidentale Modifica

Mappa del Pip-Boy di Fallout 4

Mappa del Commonwealth

Questa regione si estende approssimativamente da Sanctuary Hills fino al fiume Sudbury a ovest; a sud e a est, la regione è delimitata dalle rovine delle autostrade sopraelevate. Nell'angolo sud-est, nel punto di congiunzione di due tangenziali, si trova la cittadina di Lexington: un punto di accesso al territorio di Boston.[18]

Questa zona, una volta un paesaggio mozzafiato, comprende ancora i residui di sobborghi e cittadine. Tra le rovine si trovano anche numerosi insediamenti,[18] tra cui la Fattoria Abernathy, il Ristorante Drumlin e Tenpines Bluff. Per via dei bassi livelli di radiazioni rispetto al resto del Commonwealth e ai numerosi spostamenti che vi avvengono, questa regione ospita vari gruppi di predoni, che si mantengono assaltando le carovane di passaggio.

Commonwealth centro-settentrionale Modifica

Questa sezione del Commonwealth è delimitata da delle colline a nord, dal Mystic River a sud e a est e a ovest dalla sopraelevata. La regione diventa sempre più sviluppata man mano che si procede verso sud e ha al centro le rovine della città di Malden.[19]

Già da prima della guerra, quesa regione subì gravi danni a livello ambientale, il più grave dei quali avvenne presso il Lago Quannapowitt: questo specchio d'acqua una volta era regolarmente visitato da pescatori o persone desiderose di farsi una nuotata, fino a quando la Mass Fusion non decise di utilizzarlo come discarica. Il capanno di contenimento della zona scaricava i rifiuti direttamente nelle acque del lago tramite un apposito sistema di tubature, motivo per cui il fondale del Quannapowitt è adesso pieno di detriti e barili radioattivi.

Nonostante il lago e il suo emissario, il fiume Saugus, siano diventati pericolosamente contaminati, questa rimane una delle regioni più ospitali intorno a Boston, con insediamenti come Lo Slog e la Greentop Nursery che effettuano di frequente scambi commerciali con le carovane di passaggio. Purtroppo, però, in questa zona non abitano solo coloni pacifici: svariati gruppi di supermutanti e predoni si sono stabiliti in luoghi della regione, invadendo (come nel caso di Breakheart Banks) e minacciando gli insediamenti vicini. Inoltre, nella Saugus Ironworks si possono trovare i Forgiati, un gruppo di predoni che venera una forgia come un idolo o una divinità. A nord-est si trova un edificio molto più famigerato: l'Ospedale Psichiatrico Parsons.

Commonwealth occidentale Modifica

Questa regione è delimitata da varie colline a ovest e dai quartieri principali di Boston a est. Composta principalmente da lande disabitate, anche prima della guerra, è dominata dai resti del distretto di Fort Hagen a ovest. A sud si trova il fiume Charles, un canale di navigazione naturale devastato dalla distruzione del Commonwealth meridionale che una volta scorreva direttamente a nord-est.[20]

Lungo le rive del fiume si possono trovare le rovine ormai sommerse di cittadine e costruzioni varie. È il caso di Bosco paludoso, un tempo un villaggio fiorente sulla riva del fiume, che ora è completamente sommerso dal Charles. Per quanto riguarda l'inondazione che ha colpito l'Impianto di trattamento acque Weston, invece, essa è stata causata da un malfunzionamento dei suoi macchinari. Un altro esempio di disastro ambientale è lo Smaltimento Jalbert Brothers.

Nonostante ciò, la regione ha comunque alcuni insediamenti di successo: Graygarden fu fondato pochi giorni prima della guerra, e sulla cima di una collina a est del fiume si trova la Stazione di Oberland, una fattoria costruita recentemente sulle rovine di una stazione ferroviaria. I Gunner hanno uno dei loro accampamenti maggiori tra le rovine dell'Intersezione Mass Pike. A ovest si trovano i resti delle riserve alimentari federali, un luogo dove il governo federale faceva scorte di rifornimenti e che ora è in mano ai predoni. A est si trova il Vault 81 (uno dei pochi ancora in funzione), costruito vicino alla Cisterna Chestnut Hillock.

Costa del Commonwealth Modifica

Le coste dell'Oceano Atlantico a nord-ovest erano un tempo un'ambita meta turistica, oltre che una zona di interesse per militari e commercianti. Sul litorale si possono ancora visitare Salem, Nahant e Revere Beach, tutte abbandonate a causa della presenza di predoni, ghoul ferali e supermutanti accampati alla Stazione satellitare Revere.[21]

A sud si trovano l'Aeroporto di Boston e il famigerato Fort Strong, ora invaso dai supermutanti e da un temibile Behemoth.

Natick e il Mare Splendente Modifica

A sud della cittadina di Natick si estende il Mare Splendente, una delle aree più desolate del Commonwealth, piagata da secoli di radiazioni, inquinamento e tempeste radioattive. I segni della detonazione nucleare che ha devastato la zona si possono reperire al Cratere dell'Atomo, diventato inabitabile se non per i Figli dell'Atomo. Nel Mare Splendente si trovano molti edifici ricchi di risorse, ma impossibili da raggiungere senza l'apposito equipaggiamento (di cui la maggior parte degli abitanti della zona contaminata non sono in possesso) e un'attenta preparazione. La cittadina di Natick, ai confini nord del Mare Splendente, ha ancora una fiorente fauna e flore, ma è stata abbandonata a causa della sua vicinanza all'inferno radioattivo.[22]

Quincy e Commonwealth meridionale Modifica

Le aree a sud dei quartieri principali di Boston (escluso il Mare Splendente) vengono considerate parte del Commonwealth meridionale. Lungo le rive del fiume e delle pericolose paludi di questa zona si trovano luoghi come le misteriose West Roxbury e Jamaica Plain. A sud-est si trova Quincy, che, come la maggior parte di questa regione, è occupata dai Gunner. La zona costiera oltre Quincy e l'idilliaca isola di Spectacle Island sono tra le zone più pericolose di tutto il Commonwealth.[23]

Nonostante i vari pericoli, in questa regione si possono incontrare anche delle facce amichevoli: al centro della zona si trova un garage abbandonato ora sede del gruppo dei Gatti Atomici, dei saccheggiatori che adorano le armature atomiche, mentre un po' più a sud abita una pacifica coppia di ghoul. Infine, a est dell'officina dei Gatti Atomici, si trova la Proprieta Warwick, una fattoria dove abita una famiglia...particolare.

Boston Modifica

Articolo principale: Boston

Ufficio governativo del Massachusetts

Boston è la capitale del Commonwealth del Massachusetts e una delle aree urbane della costa orientale più densamente abitate. La sua architettura può essere definita un mosaico di edifici coloniali di secoli fa, di strutture pubbliche e civili risalenti al periodo di massimo splendore degli Stati Uniti e di costosi grattacieli costruiti in età moderna. Un tempo, una vasta rete di infrastrutture (di cui oggi si possono ammirare le rovine) connetteva il centro alle altre cità e distretti della zona. La maggior parte della città è in rovina e abbandonata, anche se i potenti rinforzi e i ridondanti sistemi di drenaggio hanno impedito all'oceano di sommergere le macerie della città. Nonostante tutto, è in questa zona che si trovano i tre insediamenti più grandi e floridi del Commonwealth: Diamond City, Bunker Hill e Goodneighbor.

Nuka-World Modifica

Articolo principale: Nuka-World

Volantino di Nuka-World

Situato in una vallata a ovest del Commonwealth vero e proprio, Nuka-World è un parco divertimenti abbandonato che una volta apparteneva alla Nuka-Cola Corporation. Dalla caduta delle bombe, il parco ha iniziato a degradarsi sempre di più, mantenendo però i suoi tesori da una combinazione di robot ostili, ghoul isolazionisti e altre creature pericolose, tutti in grado di tenere alla larga i curiosi. Fortemente influenzata dalle politiche aziendali della Nuka-Cola Corp. e dal cataclisma nucleare, la vallata si è inaridita e oggi presenta una scarsissima vegetazione. Comunque, la presenza di luoghi estremamente ricchi e vantaggiosi ha attirato nell'area molti mercanti, che sono spesso caduti vittime di un esercito di predoni intorno al 2287.

Ambiente Modifica

La Grande Guerra ha inevitabilmente modificato il clima del Commonwealth: le radiazioni hanno aumentato la pressione ambientale e causato mutazioni nella flora e fauna di una regione che una volta aveva un clima continentale umido.[24]

I danni causati all'ambiente dalla catastrofe nucleare e dalla negligenza ha causato il deterioramento della maggior parte degli edifici nella regione. Tuttavia, nonostante in alcuni casi questo evento abbia avuto conseguenze disastrose (come con l'esplosione dei reattori nucleari nel Mare Splendente), in altri esso ha portato a dei benefici: per esempio, le fuoriuscite dell'impianto di trattamento di acque di scolo presso la Proprietà Warwick hanno reso il terreno estremamente fertile e questa fattoria una delle più fruttuose di tutto il Commonwealth.

Anche prima della guerra il Massachusetts stava soffrendo per l'elevato inquinamento e distruzione ambientale, causate principalmente da aziende come la Poseidon Energy e la General Atomics International che con continue pressioni o mazzette fecero in modo che le loro politiche scorrette non venissero denunciate. In un caso, la società oceanologica di Nahant osservò che i livelli di radiazioni e tossicità nel Lago Quannapowitt superavano i limiti di sicurezza ed erano aumentati del 1500% ogni anno. L'esposizione a un tale livello di inquinamento risultò in un rapido aumento della tossicità delle specie marine (comprese quelle commestibili) e un aumento del 14% della massa dei granchi e del 12% di quella delle aragoste. Il cibo necessario per nutrire delle colonie di esemplari di questa grandezza avrebbe portato a un'implosione dell'ecosistema marino. Quando la società oceanologica provò a fare presente il problema alla stampa, Galaxy New Network prese la notizia e la storpiò, annunciando che la stagione di pesca dei crostacei sarebbe stata più fruttuosa che mai.[5]

Flora Modifica

Articolo principale: Flora

Come nel resto degli Stati Uniti d'America, i cambiamenti nell'ecosistema furono causati da vari fattori, tra cui principalmente le radiazioni e l'inquinamento. Ciò, tuttavia, invece di ridurre la quantità di tipi di piante in una determinata regione, semplicemente causò la nascita di varianti mutanti, che con il tempo si adattarono all'ambiente e sostituirono le piante di un tempo. Questo fenomeno si può notare con il tatos, una piantagione che condivide alcune particolarità con pomodori e le patate,[25] oppure con il granolama, che, a differenza del normale grano, è in grado di crescere in qualsiasi terreno del Commonwealth.[26]

Infatti il Commonwealth è una zona estremamente fertile, se non si contano ovviamente le zone completamente irradiate o inquinate. La maggior parte delle città sono in grado di sostenersi (se non di arricchirsi) con l'agricoltura; lo stesso si può dire dei vari luoghi del Commonwealth in cui ci si dedica alla coltivazione di una particolare piantagione, come accade a Graygarden e a Lo Slog. Al contrario, il Mare Splendente, in cui frane di terreno sterile e irradiato hanno sommerso città e persino sopraelevate, è impossibile coltivare un qualsiasi tipo di pianta. È da questa zona che hanno origine le tempeste radioattive, che si spostano per tutto il Commonwealth ricoprendolo di radiazioni.

Fauna Modifica

Articolo principale: Creatura

Come per la flora, anche la fauna è stata mutata dalle radiazioni e dall'inquinamento ambientale: questo ha causato la formazione di esemplari mutati, che con il tempo hanno sostituito completamente le loro controparti originali. Alcune di queste creature mutate sono per esempio i cervi radioattivi, mirelurk (di cui esistono almeno tre specie), succhiasangue, mosche mutanti e bramini. Alcune creature, come cani e gatti, sembrano non aver subito particolari mutazioni. Anche se non sono comuni nella conurbazione intorno a Boston, nelle regioni più distanti è possibile imbattersi in branchi di lupi. Una particolarità della fauna del Commonwealth è l'esistenza di creature selvagge sintetiche, create e diffuse sulla terraferma dall'Istituto per ripopolare il mondo di specie ormai estinte o sull'orlo dell'estinzione.

L'ecosistema del Commonwealth, seppur pacifico, viene occasionalmente sconvolto dai supermutanti dell'Istituto. Come i loro "cugini" della Zona contaminata della Capitale, questi bestioni verdi hanno sono (come i supermutanti di Mariposa) abbastanza intelligenti da essere in grado di costruire strutture e armature semplici, di formare una gerarchia primitiva basata sulla forza e di utilizzare utensili più o meno complessi. Essi sono una presenza fissa all'interno del Commonwealth dal 2178, anno dell'inizio degli esperimenti sul VEF condotti dagli scienziati dell'Istituto. Queste ricerche proseguirono ininterrotte fino a poco prima del 2287, in seguito al sabotaggio del laboratorio effettuato da Brian Virgil. Come a Washington, nel Commonwealth ai supermutanti, considerati creature malevole da sterminare, viene spesso data la caccia.[27]

Politica ed economia Modifica

Il Commonwealth è privo di un governo centralizzato che controlli i vari insediamenti della regione. L'Istituto è l'egemone della regione e influenza direttamente o indirettamente la politica del Commonwealth. L'unico tentativo di stabilire un minimo di ordine fu quando nel 23esimo secolo venne proposta la formazione di un Governo Provvisorio del Commonwealth (GPC), un iniziativa cittadina che proponeva un governo unico per la regione formato da rappresentanti di ogni insediamento. L'iniziativa venne stroncata sul nascere quando un sintetico sterminò tutti i rappresentanti del GPC, che si erano riuniti a Diamond City. Questo misfatto venne attribuito all'Istituto, anche se potrebbe essere stato perpetrato solo da una ristretta cerchia di scienzati isolazionisti dell'Istituto nel tentativo di troncare i rapporti con la superficie.

Da allora, i vari insediamenti del Commonwealth sono rimasti indipendenti e hanno continuato a svilupparsi lavorando per conto loro. Diamond City è rimasta e rimane il centro più grande e influente grazie a una combinazione di buona amministrazione da parte dei sindaci eletti democraticamente, economia fiorente e un esercito permanente, fattori che l'hanno resa una meta fondamenttale per le rotte commerciali. Dopo l'elezione del Sindaco McDonough nel 2282, le politiche della città cambiarono radicalmente in peggio: la campagna e la retorica anti-ghoul portata avanti dal nuovo sindaco culminò con il decreto anti-ghoul del 2282 e la sucessiva cacciata dei ghoul dalla città. I beni dei cittadini esiliati generarono grandi profitti anche ai residenti di classi meno agiate e diederono un'enorme spinta all'economia locale. Il sindaco McDonough prese anche le distanze dal Minutemen, nonostante questi ultimi avessero in precedenza salvato la città da morte certa respingendo un'armata di supermutanti. Alla luce di questi fatti non c'è da stupirsi che McDonough sia in realtà un sintetico infiltrato, inviato a Diamond City per tenerla sotto controllo e impedire che diventasse abbastanza potente da risultare una minaccia per l'Istituto.

In contrasto con l'Istituto ci sono i Railroad, un'organizzazione fondata con l'idea che i sintetici debbano avere gli stessi diritti degli esseri umani. Nella loro lotta contro quella che percepiscono come schiavitù, hanno creato una rete nascosta di operatori per combattere contro questa condizione imposta ai sintetici dai loro creatori. Con tutti i loro tentativi e fallimenti, sono riusciti a convincere alcuni cittadini a ribellarsi all'Istituto.

Dopo Diamond City, Bunker Hill, meta principale delle tratte commerciali sulla costa, costituisce il secondo pilastro dell'economia locale. I guadagni generati dalle carovane di passaggio e dai mercanti dell'insediamento permettono ai cittadini di Bunker Hill di pagare una sorta di affitto regolare ai predoni della zona in cambio della propria salvezza. Infine, tra gli insediamenti più grandi del Commonwealth troviamo Goodneighbor, un rifugio anarchico per chiunque non fosse il benvenuto a Diamond City o Bunker Hill. In città si svilupparono diverse gang, tenute d'occhio dal sindaco John Hancock; lo scambio di armi e sostanze e altri vizi proliferarono senza restrizioni. A differenza degli altri due insediamenti, il sindaco di Goodneighbor introdusse delle tassazioni sul commercio, rendendo il commercio un'impresa redditizia.

Oltre a questi tre, numerosi altri insediamenti e fazioni hanno operato per il Commonwealth, con più o meno successo. Una delle più famose era la milizia dei Minutemen del Commonwealth, fondata nel 2180 con lo scopo di proteggere la regione ma che iniziò un lungo periodo di declino dopo la perdita del Castello (il loro quartier generale e armeria), conquistato nel 2240 da un'orda di mirelurk. La caduta del gruppo culminò nel 2287 quando la città di Quincy venne saccheggiata da un gruppo di Gunner: l'unico Minuteman rimasto, Preston Garvey, condusse i pochi sopravvissuti in un lungo esodo attraverso il Commonwealth, arrivando eventualmente insieme a cinque superstiti a Concord, dove il gruppo venne assaltato da un gruppo di predoni. I Gunner, al contrario, grazie alle loro conoscenze in campo militare e alla loro spietatezza, crebbero a dismisura diventando una delle fazioni più note nel Commonwealth.

Come nella gran parte delle altre regioni, i predoni continuarono a operare per tutta la zona, formando numerose bande separate e non coordinate l'una con l'altra. Anche se alcuni capi come Sinjin tentarono più volte di unire i vari gruppi, i loro piani vennero ostacolati da mercenari assunti da potenze maggiori del Commonwealth, scoppi di guerre tra le varie gang di predoni o semplicemente da incapacità e debolezze dei leader stessi. L'esercito di predoni più grandi è quello che si è formato a Nuka-World, formato da tre clan (Operatori, il Branco e Discepoli) riuniti dal Grancapo Colter prima di essere tolto di mezzo da Porter Gage.

Negli ultimi anni, un'altra fazione è entrata a far parte dei giochi di potere nel Commonwealth: la Confraternita d'Acciaio, o più nello specifico la divisione della costa orientale della Confraternita d'Acciaio, che dopo essersi accorta della presenza sempre maggiore di sintetici dell'Istituto, ha deciso di intervenire personalmente. Considerandoli abomini contro l'umanità, si sono stabiliti all'aeroporto internazionale di Boston per distruggere ciò che considerano un potenziale evento disastroso per il futuro degli esseri umani e continuare la loro missione di preservazione della tecnologia.

Apparizioni Modifica

Il Commonwealth appare soltanto in Fallout 4, ma viene menzionata in Fallout 3 e nei suoi contenuti aggiuntivi The Pitt, Broken Steel e Point Lookout.

Inoltre viene menzionato in alcune missioni e descrizioni in Fallout Shelter.

Curiosità Modifica

  • Il nome Commonwealth è la versione abbreviata del nome ufficiale dello stato del Commonwealth del Massachusetts. È uno dei quattro stati ad usare questo termine, insieme a Kentucky, Pennsylvania e Virginia.

GalleriaModifica

Riferimenti Modifica

  1. Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag.330): "Un tempo era una città costiera e un porto pittoresco, ma ora questa destinazione turistica è diventata tristemente nota per la caccia alle streghe del 1692. Oggi la popolazione è sensibilmente diminuita a causa dell'attività dei Gunner nella zona, dei pazzi che venerano un cratere radioattivo laggiù in fondo e dell'enorme numero di mirelurk che si riproducono nelle acque tutt'intorno alla baia. Procedete a vostro rischio e pericolo."
  2. Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag. 471-472): "[14.01] UFFICIO GOVERNATIVO DEL MASSACHUSETTS Il 'nuovo' ufficio governativo fu completato nel 1798 per ospitare il governo dello stato del Massachusetts. Il terreno sul quale sorge apparteneva a John Hancock ed era adibito al pascolo. La cupola originale era composta di travi di legno ricoperte di rame fuso e fu costruita da Paul Revere. Il governo dello stato utilizzò questo edificio ininterrottamente fino alla fomazione dei Tredici Commonwealth nel 1969. Fa parte della Pista della Libertà. Il numero 4 è raffigurato sulla targa commemorativa in direzione della lettera L. All'esterno, un angolo della struttura è crollato e consente agli scassinatori di aprire una cassaforte sulla parete (Base). All'interno il posto è un labirinto disordinato fatto di pezzi storici in rovina e corridoi bloccati. Seguite il percorso ottimale sulla mappa per evitare strane sorprese e fate attenzione alle numerose minacce dei mirelurk e dei predoni che si contendono il controllo del luogo. Ricordate di cercare la chiave dell'atrio nella seconda scatola di metallo mentre salite all'ultimo piano e incontrate i predoni per la prima volta (la scatola si trova in cima alle scale, vicino alla torretta). Non dimenticate di prendere il rudimentale ascensore per uscire.
  3. Una tragedia ha colpito l'umanità
  4. La presenza di un edificio della Mass Fusion permette di inquadrare approssivamente questo periodo di rinnovamento urbano.
  5. 5,0 5,1 Messaggi terminali della Società Oceanologica di Nahant
  6. Messaggi terminali del Palazzo del Boston Bugle; terminale degli articoli, articolo 3
  7. Vedi Boston Bugle per informazioni
  8. Il Censore Ingram afferma che a un certo punto prima della Guerra il Commonwealth sia diventato uno dei punti di sosta principali per i velivoli militari.
  9. Messaggi terminali dell'Avamposto militare South Boston
  10. La presenza di questi campi prebellici è attestata dagli "ordini di internamento" in Fallout 3 e da alcuni messaggi delle schermate di caricamento di Fallout 4.
  11. 11,0 11,1 Messaggi terminali dell'Ufficio governativo del Massachusetts
  12. Registrazione "DEFCON Status - 2077" in un terminale Esperto alla Centralina.
  13. Molti dei luoghi del Mare Splendente sono fabbriche e strutture militari.
  14. Sulla piattaforma di lancio non vi è alcun missile.
  15. Questo collasso viene descritto nei messaggi terminali del Centro medico Mass Bay e della Stazione di polizia di Cambridge.
  16. 16,0 16,1 Schermata di caricamento di Fallout 4
  17. Messaggi terminali del Castello
  18. 18,0 18,1 Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag. 256): "ZONA 1: LEXINGTON E COMMONWEALTH NORD-OCCIDENTALE Questa sezione del Commonwealth comprende la vostra vecchia zona preferita di Sanctuary Hills e ha un accesso a sud-est nelle città di Concord e Lexington. Se avete in programma di costruire una nuova cooperativa di fattorie e roccaforti, ci sono diversi insediamenti da visitare e abitanti da conoscere. Chi non è ancora pronto a combattere farà meglio ad allenarsi all'interno dei confini di questa zona, meno pericolosa. I confini sono ben visibili: a est e a sud seguono la direzione della sopraelevata. O di quel che ne resta. Entrambe le autostrade convengono a Lexington, il vostro ingresso per Boston."
  19. Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag. 274): "ZONA 2: COMMONWEALTH CENTRO-SETTENTRIONALE: Delimitata a est e a ovest dalla sopraelevata e a sud dal Mystic River, questa parte del Commonwealth comprende al proprio centro il distretto principale di Malden, circondato da varie località minori, interessanti e pericolose. Man mano che procedete verso sud, il passaggio diventa sempre più industriale. Verso est invece gli abitanti diventano più pericolosi. Tuttavia, avrete la possibilità di conoscere i luoghi più esoterici della zona, stringendo amicizia con robot e ghoul. E persino con i deathclaw! Ma non con i supermutanti."
  20. Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pagina 300): "ZONA 3: COMMONWEALTH OCCIDENTALE Questa zona, sovrastata da Fort Hagen a ovest e dai quartieri principali di Boston a est, è per lo più selvaggia e ha abitanti che diventano sempre più tosti e sgradevoli man mano che vi avventurate a sud. Poiché raggiungerete Fort Hagen in una fase relativamente prematura durante il viaggio della missione principale, varrà la pena esplorare i luoghi a nord e a est del forte e avventurarsi verso l'umido fiume Charles a sud, per poi tornare a Boston quando sarete pronti a prendervi una pausa da Diamond City. Per evitare di perdervi seguite le strade e le rotaie. Quanto alle alleanze, il contendente dell'insediamento ha solo due possibilità, una delle quali è con dei robot dediti al giardinaggio."
  21. Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag. 324): "ZONA 4: COSTA DEL COMMONWEALTH Quelli che pensavano di fare una vacanza sulle spiagge orientali del Commonwealth farebbero meglio a portarsi dietro una bella fornitura di munizioni e ad addestrarsi bene per affrontare questi luoghi, perché il livello di minaccia dei furfanti che se ne vanno a zonzo da queste parti è considerato il più alto in assoluto. La cittadina di Revere è stata rasa al suolo dai predoni. Nahant offre invece tranquille passeggiate inframezzate da qualche massacro, per gentile concessione dei ferali. Su a nord, Salem continua a mantenere la propria reputazione di luogo terrificante. Addentrandovi nell'entroterra, verso East Boston e l'aeroporto, la ferocia dei vostri nemici vi rallenterà un po'. All'aeroporto, l'arrivo imminente della Confraternita d'Acciaio dovrebbe darvi una breve tregua, nel caso decideste di allearvi con loro. Infine, coloro che osano bagnarsi i piedi nell'oceano potrebbero trovare un paio di sorprese sotto le onde."
  22. Guida di sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag. 352): "ZONA 5: NATICK E IL MARE SPLENDENTE La desolazione più totale, fin dove i vostri occhi irradiati e pieni di vesciche riescono a vedere. Una perpetua nebbia radioattiva. Furiose tempeste tossiche. Se i deathclaw e gli scorpioni radioattivi non hanno la meglio su di voi, forse l'avrà l'avvelenamento da radiazioni. Questo è l'epicentro di un grosso attacco nucleare (riuscito) a quello che è colloquialmente noto come il Cratere dell'Atomo. Anche se il margine settentrionale e il lungofiume della zona sono relativamente privi di radiazioni, ricordate di far scorta di droghe e indossare protezioni adeguate una volta a sud di Natick. Benvenuti al Mare Splendente."
  23. Guida di Sopravvivenza dell'Abitante del Vault (pag. 368): "ZONA 6: QUINCY E COMMONWEALTH MERIDIONALE Qualsiasi area a sud dei Quartieri principali di Boston che non è rossa per le radiazioni può essere considerata Commonwealth meridionale. Dirigetevi in direzione sud-ovest, seguite il fiume fino alle pericolose paludi e attraversate il Mare Splendente. È praticamente sempre dritto in direzione sud verso West Roxbury e Jamaica Plain, due città con la loro buona dose di segreti. Proseguite in direzione sud-est verso il Quincy, che, come la maggior parte dell'area, è sotto il controllo dei Gunner. Solo chi ha abbastanza esperienza alle spalle ed è sopravvissuto per mesi può avventurarsi nei luoghi più pericolosi in assoluto: la zona costiera oltre il Quincy e le strane rovine di Spectacle Island, il luogo più idilliaco per un insediamento...sempre che riusciate a convincere la gente del posto."
  24. Messaggi terminale dell'Istituto; terminale del dipartimento di bioscienze.
  25. Messaggi terminali del Prydwen; terminale di botanica, messaggio sul tatos.
  26. Messaggi terminali del Prydwen; terminale di botanica, messaggio sul granolama.
  27. Pelleverde
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.